ECOBONUS E SISMABONUS

Caro associato,

Ecobonus e Sismabonus opportunità o solita roba all’italiana.

Ecco cosa devi sapere per usufruire dei Bonus senza rischiare di perdere tempo e soldi!

Ecco perché l'Ecobonus e il Sismabonus interessano a tutti!

Di tutto il decreto legislativo varato recentemente dal Governo, la cosa che interessa di più a tutti sono proprio gli incentivi a fondo perduto che verranno messi a disposizione dei privati cittadini per la riqualificazione dei propri immobili dal punto di vista energetico.

Soldi che danno la possibilità di fare lavori di adeguamento a costo zero per il proprietario di casa.

Ma sarà proprio cosi?

Scopriamolo insieme in questo breve articolo.

Tutta la verità sull'Ecobonus e Sismabonus spiegata in modo semplice.

Da sempre la nostra associazione si occupa di spiegare in modo semplice e comprensibile le complicate leggi scritte in burocratese. Testi che sono già ostici per addetti ai lavori e che risultano incomprensibili per la maggior parte dei cittadini.

Lavori a costo zero con il “decreto Rilancio”?

Il Decreto-Legge n. 34 del 19 maggio 2020 concede notevoli incentivi se effettuerai degli interventi di ristrutturazione della tua casa, nell’ambito dell’efficientamento energetico ed altro.

Vediamo insieme quali interventi puoi fare!

Vediamo nel dettaglio che tipo di lavori consentono di accedere al superbonus:

  • Interventi di isolamento termico ovvero il cosiddetto “cappotto dell’edificio”; con questi interventi puoi cambiare anche i serramenti delle finestre.
  • Sostituzione dei vecchi impianti di riscaldamento e climatizzazione con nuovi impianti più efficienti, anche abbinati a pannelli fotovoltaici.

Puoi insomma rimetterti la casa quasi a nuovo a costo zero, senza dimenticare però che tutti questi lavori hanno lo scopo di rendere più efficiente il tuo immobile dal punto di vista energetico.

Ma ci sono altri incentivi?

Certamente: potrai ottenere uno sconto in fattura o la cessione del credito al 50% per le ristrutturazioni, un bonus al 90% per le facciate, anche sulle rate ancora da pagare per lavori già fatti.

Il Bonus non è per tutti!

Vediamo ora a quali condizioni puoi accedere al superbonus.

Gli interventi di riqualificazione energetica dovranno rispettare i requisiti minimi previsti dal DM 26 giugno 2015 e assicurare, anche congiuntamente all’impianto fotovoltaico e al relativo sistema di accumulo, il miglioramento della prestazione dell’edificio di almeno due classi energetiche.

Se non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta, da dimostrare mediante l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) ante e post-intervento, rilasciato da tecnico abilitato nella forma della dichiarazione asseverata.

La documentazione da presentare

Per provare la realizzazione dei lavori effettuati dovrai produrre la seguente documentazione:

  • il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione. Viene rilasciato da commercialisti, consulenti del lavoro e CAF.
  • Per gli interventi di riqualificazione energetica (Ecobonus): asseverazione del rispetto dei requisiti energetici minimi (DM 26 giugno 2015) e della congruità delle spese effettuate per gli interventi agevolati, rilasciata da un tecnico abilitato e trasmessa all’Enea secondo modalità che saranno definite successivamente.

Il fai da te è pericoloso, ti serve un consulente!

Da una breve ricerca del nostro Ufficio Studi, sul web stanno nascendo come funghi società che propongono ogni tipo di intervento riguardo l’ecobonus e il sismabonus, occhio però che non tutte hanno i requisiti.

Piatto ricco mi ci ficco. Questo è il classico motto all’italiana, quello che però oggi con i controlli che ci sono è meglio evitare per non trovarsi poi nelle condizioni di avere più danni che benefici.

Ricordiamo che l’Ecobonus viene erogato soltanto a condizione che ci sia il miglioramento di almeno 2 classi energetiche od il raggiungimento della classe energetica più alta possibile.

Diffidare soprattutto da tutte quelle “società” o di tutti quei “professionisti” che lavorano alla garibaldina promettendo il rilascio dell’APE (Attestato di Prestazione Energetica) in 48 ore e online, a prezzi ridicoli senza nemmeno aver visto l’immobile.

Ricordiamo che l’Attestato Energetico è la condizione chiave per poter accedere al beneficio economico di questi bonus e va assolutaemnte redatto da un tecnico abilitato e iscritto all’albo, e solo dopo un sopralluogo presso l’immobile da certificare… Ma:

La responsabilità civile e penale di una pratica più o meno camuffata solamente per accedere agli incentivi è anche tua!

Non sottovalutare le problematiche che ti possono sorgere da un intervento non fatto a regola d’arte!

Vuoi sapere se puoi anche tu usufruire dei 60.000 euro a fondo perduto?

Abbiamo visto che questi incentivi sono molto allettanti; abbiamo visto anche che tutta la procedura non è così semplice e se non fai le cose a regola d’arte rischi, non solo di non accedere ai vantaggi, ma anche di rimetterci del tuo, per non parlare di eventuali sanzioni pecuniarie, nonchè penali.

Qui entriamo in gioco noi, perché la nostra “mission” è proprio quella di tutelare i diritti degli investitori e dei risparmiatori, aiutandoli ad ottenere il massimo da opportunità come questa.

Grazie alla struttura di consulenti, tecnici ed operatori del settore che abbiamo coagulato attorno alla nostra associazione, siamo in grado di consigliarti al meglio per sapere se puoi accedere al bunus senza poi trovarti brutte sorprese o danni economici.

Siamo a tua disposizione, prendi contatto con noi!

Se vuoi toglierti gli ultimi dubbi chiamaci, la consulenza telefonica è totalmente gratutita. Chiama il Servizio Soci al Numero Verde:

Numero Verde

Oppure compila il form qui sotto e ci metteremo al più presto in contatto con te!

Il Decreto-Legge n. 34 del 19 maggio 2020 concede notevoli incentivi se effettuerai degli interventi di ristrutturazione della tua casa, nell’ambito dell’efficientamento energetico ed altro.
È previsto un superbonus pari al 110% delle spese sotto forma di detrazione fiscale: in pratica potrai effettuare questi lavori a costo zero ed avere altri ritorni economici.